I poteri extra-ordinari di Alien e dell'ametista

La donna Alien è potente, radiosa, affascinante, come il profumo solare che indossa: invoca il potere della natura e i misteri di una femminilità ultraterrena.
Di origina divina, secondo la leggenda, anche l'ametista, pietra a cui è ispirato il flacone.

La leggenda di Ametista:
una storia divina

Nella mitologia romana, Ametista era una mortale di una bellezza insuperabile. Bacco, dio del vino e dei piaceri terreni, si infatuò della sua voce ammaliatrice. Dopo averne rifiutato le avance sempre più pressanti, Ametista si rivolse a un'altra divinità, Diana. Di fronte a tanta purezza, "vittima" delle pulsioni di Bacco, decise di trasformare la bella Ametista in una pietra bianca.

Toccato dalla virtù di Ametista, Bacco contemplò la pietra inanimata, deciso a riversarvi tutto il suo amore. Prese il grappolo viola più bello dalla sua corona d’uva e iniziò a premerlo contro la pietra finché non si colorò di un viola splendente. Poi, benedisse la bella Ametista, infondendole virtù di amabilità e temperanza. Per questo, nell’Antichità si riteneva che l’ametista proteggesse chi la indossava dagli eccessi dell’ubriachezza.

La pietra di ametista:
utilizzi e proprietà

L’ametista è un cristallo di quarzo di colore viola, i cui giacimenti si trovano in tutto il mondo. È riconosciuta come pietra semi-preziosa, utilizzata in oreficeria fin dall'Antichità. Nel Medioevo, il clero la sceglie, incastonandola negli anelli, per proteggersi dalle passioni umane. Il colore viola, quasi iridescente, decora le vetrate delle cattedrali medievali e le corone dei re di Europa e Russia.

Minerale apprezzato da tutti gli appassionati di litoterapia, l'ametista possiede virtù calmanti: infonde equilibrio e serenità, protegge dagli incubi, potenzia la concentrazione, contribuisce a ritrovare pace e distensione. Associata a saggezza e umiltà, si ritiene che stimoli anche la creatività.

Con un savoir-faire olfattivo unico, sempre all'avanguardia, MUGLER si è ispirato all’ametista per i flaconi di Alien Eau de Parfum e Eau de Toilette. Concepiti alla stregua di talismani, sono carichi di energia positiva.

Il nuovo flacone Alien, epurato e luminoso

In occasione della nuova campagna di comunicazione Alien, con la extra-ordinaria Jourdan Dunnlo Studio de Création MUGLER ha reinterpretato il flacone Alien in stile epurato. Si semplifica, conservando i codici originari: scompare l’artiglio dorato alla base, le linee delle spalle sono ammorbidite.

Alien: un flacone luminoso, di origine divina, per un profumo che avvolge in un'aura di solare femminilità.

È un ritorno alle origini: si tratta, infatti, della forma iniziale del flacone.
Abbiamo creato un flacone più luminoso. La presa in mano è più comoda. Aver abbassato le spalle rende il vetro più splendente.
commenta Christophe de Lataillade, Direttore della Creazione MUGLER Parfums
Scopri di più sulle Ispirazione
MUGLER COLOGNE, il profumo dell’estate ma... non solo!

MUGLER COLOGNE, il profumo dell’estate ma... non solo!

Cerchi una fragranza perfetta per l’estate? In vacanza (o quasi!) e con il termometro che sale, la pelle desidera inebriarsi di freschezza! Per molto tempo “dimenticate” dalla parfumerie, le Eau de Cologne tornano oggi alla ribalta, offrendo reinterpretazioni olfattive fresche, eleganti e unisex.

Ultimi articoli Mag